Allergia al nichel sintomi e cura, alimenti dieta e cosa mangiare

L'allergia al nichel è tra le allergie da contatto più diffuse che può causare anche intolleranze alimentari, sintomi e cura, dieta alimenti cosa mangiare

Commenti 0Stampa

L'allergia al nichel solfato è tra le allergie da contatto più comuni e diffuse nei paesi industrializzati e in costante aumento.

Sono infatti moltissime le persone che ogni anno scoprono di soffrire di allergie da contatto al nichel, un metallo bianco argento molto utilizzato per la fabbricazione di oggetti di uso comune per esempio dagli accessori come le lampo e i fermagli alla bigiotteria, dagli orologi ai cellulari, dai cosmetici ai prodotti per capelli, dalle maniglie agli utensili da cucina.

Per questo motivo che l'allergia al nichel che ricordiamo è un'allergia da contatto, si manifesta con un'irritazione più o meno grave della pelle entrata a contatto con l'oggetto, quindi mani, braccia, orecchie, pancia ecc ma anche a livello gastrointestinale in caso di sensibilità al nichel presente in alcuni alimenti.

 

Allergia al nichel sintomi:

I sintomi allergia al nichel solfato, che possono manifestarsi sui soggetti sensibili a questa sostanza variano a seconda se tale sensibilità viene causata dal contatto di un oggetto o ingerita con un alimento connettente tracce di nichel.

Sintomi allergia nichel da contatto: i sintomi caratteristici dell'allergia al nichel come spiega il prof. Schiavino direttore UOC Allergologia in un articolo pubblicato dal Policlinico Gemelli, sono a livello topico e quindi localizzato sulla pelle, di dermatite allergica da contatto che si manifesta con eruzioni cutanee di piccole bollicine e prurito esteso lungo la zona colpita, e nel 20% dei casi anche da orticaria, eczema e/o disturbi gastrointestinali come meteorismo, diarrea, dolori addominali.

Sintomi allergia nichel alimenti: le persone sensibili al nichel solfato possono manifestare sintomi di intolleranza alla sostanza mangiando determinati alimenti. I sintomi dell'intolleranza al nichel sono infiammazioni gengivali e nella bocca, asma e disturbi respiratori, afte, mal di testa, nausea e vomito, malessere generale e disturbi gastrointestinali.

Ovviamente la durata e l'entità dei sintomi dipende molto dal tipo di intolleranza e dalla quantità di alimenti contenenti nichel assunta.

 

Allergia al nichel cura e diagnosi:

La cura dell'allergia al nichel può essere prescritta solo quando viene eseguita la diagnosi che accerta la presenza dell'allergia.

La diagnosi dell'allergia al nichel si effettua mediante uno studio accurato sulla storia clinica del paziente ed il patch test positivo per il nichel.

Nel caso in cui poi il paziente presenti sintomi dell'allergia da contatto e disturbi sistemici, viene indicata anche una dieta specifica che va seguita per almeno 1 mese, oltre ad eseguire il test di provocazione orale con nichel solfato per riprodurre e verificare il tipo e l'entità dei sintomi descritti dal paziente.

 

Dieta per allergia al nichel cosa mangiare?

La dieta per allergia al nichel cosa mangiare, riguarda gli alimenti che possono essere assunti con tranquillità perché a basso contenuto di nichel. Una buona dieta senza nichel quindi si basa su alimenti come:

  • CARNE: agnello, pollo, fegato e rene, vitellone, gallina, maiale, manzo, vitello, cavallo, e soprattuto coniglio e tacchino. 
  • PESCE:  trota, sgombro, rombo e polpo, pesce spada, tonno in scatola, sardine, Halibut, aringa, Anguilla, filetti di merluzzo, gamberi, sogliola e salmone.
  • FRUTTA: aranci, kiwi, pompelmi, mandarini, papaya, mele, ciliegie e uva, mirtillo rosso prugne, melone, banane e anguria. 
  • VERDURE: cavolfiore, zucca, cavoli, ravanelli, spinaci, lattuga iceberg e sopratutto cavolo cinese, cetrioli, funghi, insalata cappuccina e melanzane.
  • FARINE: pasta cruda, pane all'olio, farina di frumento, pane integrale e pane di semola.

In una dieta per allergia al nichel dovrebbero essere evitati assolutamente i legumi secchi, il cioccolato, la frutta secca, fagioli cannellini e borlotti.

 

Quali sono gli alimenti che contengono più nichel?

La lista degli alimenti contenenti nichel in alte concentrazioni sono sopratutto:

  • Cacao in polvere con 855 μg. di Nichel per 100 gr. di parte edibile;
  • Cioccolato fondente nero con 412, fondente 276, al latte 92;
  • Grano saraceno 420 μg. di Nichel per 100 grammi;
  • Arachidi 390,
  • Noci 320,
  • Nocciole 170;
  • Mandorle 130;
  • Pistacchi 100;
  • Fagioli secchi cannellini 330 borlotti 273;
  • Lenticchie 292;
  • Ceci secchi 130;
  • Albicocche secche 120;
  • Avocado 100.

Il contenuto di Nichel in questo tipo di frutto è molto variabile e può essere anche molto elevato. Pertanto se si segue una dieta a basso contenuto di Nichel è meglio evitare di mangiare l'avocado.

Per quanto riguarda la presenza di nichel distinti per gruppi alimentari, possiamo vedere come tra i latticini le più alte concertazioni di nichel si trovano negli yogurt con muesli e cereali con 15 μg. di Nichel per 100 grammi, a seguire latte in polvere intero con 10 e latte scremato e formaggi con 5.

  • Nichel in Cereali e derivati: Tra i cereali e derivati gli alimenti che contengono più nichel sono il grano saraceno e l'avena, farina di avena a 96, muesli con 67, mentre quelli con più basse concentrazioni sono il riso bianco 25, pasta cruda 9, pane all'olio 6, la farina di frumento con 4, pane integrale 4, pane di semola 2. Tra le verdure, legumi e ortaggi i più alti contenuti di nichel si trovano nei fagioli e ceci, legumi secchi e piselli, carruba con 55, sedano con 34, finocchi 34, germogli di soia 29, pastinaca con 20, asparagi freschi 18, fagiolini 17, broccoli con 10, pomodori 10. Al di sotto dei 10 μg. di Nichel per 100 grammi troviamo alimenti come il porro con 7, verza 6, carote 5, cavolfiore 4, zucca 4, cavoli 4, mais in scatola 4, ravanelli 4, cipolle 3, spinaci 3, lattuga iceberg 2, cavolo cinese 1, cetrioli 1, funghi 1, insalata cappuccina 1, melanzane 1.
  • Nichel nella Frutta: Tra la frutta fresca e secca la quantità più alta di nichel si trova nella frutta secca come Arachidi 390, Noci 320, Nocciole 170, Mandorle 130, pistacchi 100 mentre in quella fresca avocado 100, ananas 50, fragole 22, lamponi 17, pesca conservata 17, pesca 15, ananas in scatola 15, pera 11, ribes nero 10. Al di sotto dei 10 μg. di Nichel per 100 grammi troviamo anguria con 7, banana 7, limone 7, melone 7, prugna 6, mirtillo rosso 5, arancia 4, kiwi 4, pompelmo 3, mandarini clementini 3, papaya 3, mele 2, ciliegie 2,  uva 2. 
  • Quantità di Nichel nella Carne: Tra la carne fresca e conservata le maggiori quantità di nichel si rintracciano nel pollo alla griglia con 43, rollè 28, salame 24, mortadella 24, würstel 21, patè 21, salsiccia bavarese 19, polpette fritte o lesse 18, salsiccia affumicata 17, pancetta 16, carne in gelatina 13. Al di sotto dei 10 μg. di Nichel per 100 grammi troviamo agnello 5, pollo 5, fegato e rene 5, vitellone 5, gallina 4, maiale 3, manzo 2, salsiccia 2, vitello 2, cavallo 2, coniglio 1, cuore 1, tacchino 1.
  • Quantità di nichel nel Pesce: tra i diversi tipi di pesce quelli che contengono le più alte concentrazione di nichel sono: ostriche con 20, granchio con 16, cozze 13, branzino 10, luccio 10, aragosta 9, pettini di mare 9,  astice 8, persico 8. Quelli che ne contengono di meno sono invece trota 1, sgombro 1, rombo e polpo 1, pesce spada 1, aguglia 1. Tonno in scatola 2, sardine, 2, Halibut 2, aringa 2. Anguilla 3, filetti di merluzzo 3, gamberi 3. Sogliola 4, salmone 4, chele di granchio 4, Acciuga in scatola 5.

 

Allergia al nichel: dove si trova il nichel?

Il nichel solfato come dicevamo all'inizio, è un metallo di colore bianco argento utilizzato moltissimo per la fabbricazione di oggetti in con rifiniture metalliche di uso quotidiano.Dove si trova il nichel? Il nichel si trova in oggetti metallici come per esempio:

  • bigiotteria e orologi;

  • utensili da lavoro e da cucina;

  • prodotti per capelli e cosmetici;

  • cerniere e chiusure lampo;

  • maniglie e rubinetteria;

  • detersivi, fertilizzanti e insetticidi:

  • Coloranti per vetro e ceramica, smalti e vernici;

  • Oggetti metallici come chiavi, penne, batterie alcaline o ornamenti.

La presenza del nichel si trova anche in numerosi alimenti e bevande che assumiamo solitamente come vino, birra, cibi in scatola, cioccolato, carote, spinaci, lamponi e che vedremo meglio nel prossimo paragrafo, in quanto sono alimenti che devono essere ridotti o eliminati se si è intolleranti al nichel.

COPYRIGHT RIMEDISALUTE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Le informazioni riportate negli articoli del sito RimediSalute.it non devono essere considerate sostitutive al parere medico-specialistico. Si raccomanda pertanto di consultare sempre il proprio dottore di fiducia per un attenta e precisa diagnosi dei sintomi e dei rimedi.
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili

Lascia un commento
Contatti