Meteorismo cosa mangiare? Cibi da evitare pancia gonfia e flatulenza

Il meteorismo è causato da un eccessiva produzione di gas che provoca sintomi come pancia gonfia e flatulenza, cosa mangiare e quali cibi evitare e rimedi

Commenti 0Stampa

Meteorismo cosa mangiare? E' una guida agli alimenti e ai comportamenti che devono essere assolutamente seguiti da chi soffre di meterosismo in modo da non aumentare i sintomi legati al disturbo come pancia gonfia, flatulenza, spasmi e movimento intestinale.

Vediamo quindi cos'è il meteorismo intestinale, le cause ed i fattori che incidono sull'eccessiva produzione di gas, quali sono i sintomi più frequenti, cosa mangiare e i rimedi per ridurre od eliminare tale disturbo.

 

Meteorismo cos'è?

Il meteorismo è una patologia che interessa l'intestino causato da un eccesso di gas che provoca sintomi molto caratteristici e comuni quali pancia gonfia, dolori addominali, spasmi, crampi, senso di pienezza e flatulenza.

Per definizione quindi il meteorismo intestinale, è la presenza di gas nell'intestino molto spesso causato da uno squilibro della flora batterica intestinale che aumentando in maniera esponenziale favorisce la fermentazione degli zuccheri batterici intestinali, introdotti con il cibo e quelli introdotti con la respirazione. La fermentazione e l'aria, produce idrogeno che si diffondendosi nell'intestino coinvolge anche la circolazione del sangue. 

Attualmente non esiste una terapia farmacologica miracolosa in grado di eliminare completamente il disturbo del meteorismo, ma solo piccoli accorgimenti e consigli che partono da una sana e corretta dieta, esercizio fisico, rimedi naturali e alcuni farmaci che possono portare benefici facilitando il transito dell'aria in eccesso nell'intestino.

 

Meteorismo intestinale cause:

Il meteorismo intestinale è causato da un eccesso di gas che viene introdotto sia con la respirazione che con l'assunzione degli alimenti. Normalmente un essere umano, produce fino a litri al giorno di gas che espelle poi attraverso la bocca o l'ano in circa 14 volte.

Tra le cause del meteorismo troviamo l'ingestione di aria sia con la normale respirazione sia quando si mangia. A volte però il fumo. le gomme da masticare, fermentazione degli zuccheri ecc possono aumentare la quantità di aria ingerita rispetto agli standard giornalieri.

Ciò potrebbe causare la comparsa o l'aumento del meteorismo intestinale.

Anche una alimentazione non corretta e sbilanciata può favorire il disturbo aumentandolo esponenzialmente. Infatti, ci sono cibi che sono assolutamente da evitare perché contendo più fibre aumentano i sintomi, anche i carboidrati a volte possono dare origine alla patologia quando all'organismo mancano gli enzimi necessari per alla loto digestione.

Poi ci sono cause legate a fattori fisici dovute a malattie intestinali, infiammazioni e irritazioni anche causate dall'assunzione di alcolici, farmaci o lassativi. Inoltre, il meteorismo può essere causato anche  dalla menopausa o dal ciclo mestruale, da intolleranze alimentari al lattosio o al glutine, ma anche per disturbi psicosomatici legati invece agli stati emotivi della persona come stress e ansia che possono originare stitichezza o diarrea a seconda dei casi.

 

Meteorismo sintomi:

Il significato di meteorismo per definizione è il rigonfiamento dell'addome dovuto ad un accumulo eccessivo di gas nell'intestino e nello stomaco. A causa della produzione in eccesso dei gas, il paziente può presentare una serie di sintomi.

Meteorismo sintomi:

  • flatulenza: sintomo molto comune nelle persone che soffrono di meteorismo. Generalmente una persona normale espelle il gas in eccesso tramite l'ano dalle 10 alle 20 volte al giorno le donne in particolare tra le 8 e le 10 volte al giorno. Quindi se si supera il numero di episodi "normali" è possibile parlare di flatulenza. 

  • pancia gonfia: è un sintomo che caratteristico del meteorismo, in quanto la produzione eccessiva di gas e la fermentazione degli zuccheri batterici produce idrogeno che si diffonde per le parte i dell'intestino, pancia e stomaco, causando tensione sulle pareti, movimento intestinale e senso di pienezza anche a distanza dei pasti.

  • eruttazione: espellere i gas attraverso i rutti è normale sopratutto dopo aver mangiato o bevuto. Le persone che soffrono di meteorismo però il sintomo è molto accentuato e avvolta anche indotto nella speranza di liberarsi dall'aria.

  • spasmi e crampi intestinali sono sintomi sempre legati alla produzione di idrogeno che spingendo verso le pareti intestinali può provocare crampi e spasmi.

 

Meteorismo cosa mangiare?

Meteorismo cosa mangiare? Dieta: Il meteorismo può essere tenuto sotto controllo facendo diminuire i sintomi, applicando semplici regole alimentari e igienico-sanitarie.

Innanzitutto vediamo cosa mangiare se si soffre di meteorismo?

Tra gli alimenti fortemente consigliati troviamo:

  • Finocchio perché è un alimento in grado di sgonfiare la pancia e l'intestino in quanto riduce la fermentazione intestinale degli zuccheri ingeriti favorendo l'espulsione dell'aria in eccesso.
  • Mirtillo e Mirto: in quanto alimenti dall'azione antifermentativa.
  • Mela: frutto ricco di fibre che regolarizza la fermentazione intestinale.
  • Menta: diminuisce la fermentazione e il movimento intestinale, riduce i sintomi del meteorismo.
  • Tra la frutta abbiamo l'avocado, ciliegie, melone. kiwi, pere e agrumi perché ricchi di fibre che aiutano a non far fermentare gli zuccheri, si consiglia però di assumerne in poche quantità.
  • Tra le carni invece prediligere le carni bianche e tra quelle rosse sono le più magre prive di grasso, il pesce a volontà. Tra i farinacei scegliere la segale, il farro e l'orzo per aiutare a riequilibrare la flora batterica è inoltre consigliato assumere prodotti probiotici, ossia, integratori e fermenti a base di microrganismi già presenti nell'intestino come i lactobacilli che favoriscono il lavoro intestinale sono acquistabili in farmacia e vanno assunti a stomaco vuoto per circa 3-4 settimane e prebiotici che sono invece a base di fibre alimentari che se associati ad una corretta dieta, migliorano l'attività e la flora intestinale.

 

Meteorismo cosa fare e rimedi:

Per ridurre gli effetti del meteorismo e combattere i sintomi di pancia gonfia, flatulenza caratteristici nella produzione eccessiva di gas, possono essere utili alcuni piccoli rimedi che in realtà delle sane regole che  sicuramente aiutano a far diminuire i fastidi del meteorismo.

Queste regole antimeteorismo sono:

  • Qualsiasi cosa che viene mangiata deve essere masticata a lungo e lentamente.
  • Evitare di masticare gomme o mangiare troppe caramelle.
  • Evitare il fumo in quanto aumenta l'introduzione di aria nell'intestino
  • cercare di stressarsi il meno possibile prendersi delle pause durante il giorno per rilassare le pareti intestinali.
  • Non sdraiarsi subito dopo i pasti, aspettare di aver completata o la digestione.
  • Fare attività fisica quotidiana in quanto il movimento e l'esercizio fisica aiutano a rafforzare le pareti addominali e a regolarizzare l'intestino.
  • Non mangiare cibi troppo grassi e ricchi di zuccheri.
  • Assolutamente vietate le bevande gassose, acqua minerale e alcolici.
  • Assumere tisane a base di finocchio, sedano o menta.
  • Assumere alla fine del pasto principale una compressa di carbone vegetale associato ad argilla che aiutano a catturare le bolle di gas che si formano nell'intestino.
  • Non mangiare verdura fresca ma cuocerla sempre in modo che le fibre in esse contenute possa essere più facilmente digerite.

 

Meteorismo cosa non mangiare? I cibi da evitare:

I cibi che devono essere assolutamente evitati da chi soffre di meteorismo sono:

  • Latte e latticini, quindi no a formaggi molli come ricotta e mozzarella e si ma con moderazioni a formaggi stagionati come parmigiano e groviera o provolone non piccante.
  • Insaccati come salame, coppa, lonza vanno completamente eliminati dalla tavola, possono essere assunti sempre in quantità moderata il prosciutto magro, cotto senza grasso e bresaola.
  • Tra le verdure eliminare aglio e cipolla, cavolo e cavolfiore, verza, melanzane e peperoni e soprattutto minestroni di verdure e legumi.
  • Cereali e derivati integrali
  • Legumi no a fagioli, ceci, lenticchie e piselli.
  • Non assumere cibi ricchi di aria come panna montata, frappè o merighe.
  • Tra le spezie è concesso solo lo zenzero.
  • Brodo di carne
  • Frutta secca e oleosa
  • Frutta cotta e fresca, fatta eccezione per mele, banane, spremute filtrate di agrumi.
  • Vietati i dolcificanti a base di sorbitolo, mannitolo, xilitolo e ridurre la quantità di zucchero nel caffè e nel tè.
COPYRIGHT RIMEDISALUTE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Le informazioni riportate negli articoli del sito RimediSalute.it non devono essere considerate sostitutive al parere medico-specialistico. Si raccomanda pertanto di consultare sempre il proprio dottore di fiducia per un attenta e precisa diagnosi dei sintomi e dei rimedi.
Ti è piaciuto questo articolo?


Lascia un commento
Contatti