Perché si russa di notte? Cause e rimedi per smettere di russare

Il russamento è una patologia molto diffusa soprattutto tra gli uomini ma perché si russa? Quali sono le cause e rimedi per smettere di russare e cosa fare?

Commenti 0Stampa

Il russare è una patologia molto diffusa in Italia e nel mondo tanto che le statistiche parlano di un fenomeno che colpisce soprattutto dopo i 60 anni con una maggiore incidenza negli uomini rispetto alle donne.

Tali studi, hanno quindi fatto emergere un problema molto spesso sottovaluto che può essere migliorato con una sana alimentazione, buon riposo e piccoli consigli e e regole efficaci per smettere di russare.

 

Perché si russa di notte?

Il russamento è un problema molto comune che colpisce 1 persona su 4, ovvero, a 30 anni gli uomini che russano rappresentano circa il 20% contro il 10% delle donne mentre dopo i 60 anni la percentuale aumenta di moltissimo coinvolgendo circa il 60% degli uomini e il 40% delle donne.

Inoltre, i dati statistici evidenziano come il russare sia avvertito come problema sia per le presone che soffrono di questo disturbo ma soprattutto per le persone che sono costrette a vivere e condividere il letto in compagnia di queste particolari sonorità con la conseguente perdita di sonno, insonnia e irrequietezza durante il giorno.

Ma perché si russa? Le cause che portano le persone a soffrire di questo disturbo specialmente in età avanzata sono da rintracciarsi nello stato di salute generale dell'individuo, obesità, stress, uso di alcolici che fa aumentare considerevolmente la patologia e le cattive abitudini alimentari. Il meccanismo del russamento insorge quando si verifica un'ostruzione o un restringimento delle vie respiratorie per questo motivo quando si dorme specialmente in posizione supina, la lingua tende ad arretrare, non consentendo all'individuo di respirare bene, così l'aria inspirata e espirata fa vibrare la faringe e la parte molle del palato causando questo particolare fenomeno acustico di grande intensità.

 

Perché le persone russano e quali sono le cause?

Le cause che portano le persone a russare sono dovute al restringimento del diametro di qualsiasi zona lungo le vie respiratorie quindi a carico del naso o della faringe. Tale riduzione, provoca due fenomeni, aumento della velocità e della pressione dell'aria espirata con conseguente vibrazione sul palato molle e quindi il rumore classico del russamento.

Quali sono le cause che portano ad un restringimento del diametro delle vie aeree?

Possono provocare una diminuzione e ostruzione delle vie respiratorie per esempio il setto nasale deviato, polipi, adenoidi, gonfiore alle tonsille, malfunzionamento dei turbinati, arretramento della lingua, l'obesità che fa aumentare lo spessore dei tessuti con il grasso e può provocare una deviazione del flusso respiratorio o una sua diminuzione, ecc.

C'è poi un altro fenomeno strettamente collegato al russare, ossia, quello della sindrome delle apnee notturne che è una malattia che si evolve progressivamente ed è in grado di compromettere per sempre le vie respiratorie soprattuto in pazienti che soffrono di obesità, diabete, pressione alta, problemi cardiaci, polmonari e neurologici tali da causare improvvisi decessi per infarto ed ictus.

 

Cosa fare quando uno russa? Rimedi per smettere di russare:

Cosa fare quando tuo marito o tua moglie russa? Innanzitutto va detto che quando una persona russa è bene prenotare subito una visita da uno specialista per effettuare la corretta diagnosi del problema ed eliminare subito le cause più gravi. Detto ciò, possiamo passare a dare una serie di consigli per russare di meno, che in realtà sono anche regole base del vivere bene e in salute.

Rimedi per smettere di russare:

Mantenere costante il peso: per cui se soffre di obesità o sovrappeso, seguire una dieta ipocalorica e bere tanta acqua, per evitare che ritenzione idrica e l'adipe si concentrino nei tessuti ispessendoli. Il grasso infatti specialmente localizzato sul collo, può aumentare le difficoltà nella respirazione, riducendo il diametro delle vie e causando la roncopatia durante la notte.. 

Evitare di bere alcolici prima di andare a dormire: queste sostanze infatti rendono il sonno più pesante e quindi favoriscono l'insorgere della roncopatia.

Fare una cena leggera evitando le grandi mangiate con cibi difficili da digerire come fritture, dolci, primi e secondi troppo complessi ed evitare di bere troppo bevande eccitanti come caffè o tè.

Evitare di bere tisane o camomilla prima di dormire: perché questi infusi rilassano troppo i muscoli compresi quelli del collo e della faringe, con conseguente aumento delle vibrazioni dell'ugula e sul palato molle.

Non dormire in pancia in sù perché favorisce il russamento preferire invece la posizione del corpo sul fianco.

Soffiarsi e pulire accuratamente il naso prima di coricarsi: aiutarsi nell'operazione con uno specifico strumento ad imbuto chiamato Netilota, acqua tiepida e sale o bicarbonato.

Tenere la camera da letto ad una temperatura tra i 14° e i 18° gradi, al buio e ben ventilata;

Cercare di evitare qualsiasi tipo di stress e problemi prima di prendere sonno.

COPYRIGHT RIMEDISALUTE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Le informazioni riportate negli articoli del sito RimediSalute.it non devono essere considerate sostitutive al parere medico-specialistico. Si raccomanda pertanto di consultare sempre il proprio dottore di fiducia per un attenta e precisa diagnosi dei sintomi e dei rimedi.
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili

Lascia un commento
Contatti