Come pulire la lavastoviglie con i rimedi naturali? Aceto bicarbonato

Per pulire la lavastoviglie con i rimedi naturali basta usare aceto bicarbonato succo di limone per eliminare le macchie di muffa e incrostazioni di cibo

Commenti 0Stampa

Come pulire la lavastoviglie con i rimedi naturali? Fare attenzione alla pulizia della lavastoviglie, come del forno o del frigorifero, è molto importante, in quanto ci consente di garantire contemporaneamente sia il buon funzionamento dell’elettrodomestico che l’igiene.

In commercio, come già saprete, esistono tantissimo prodotti specifici per la pulizia delle lavastoviglie, ma senno volete o non potete usarli, è possibile ricorrere ad alcuni rimedi naturali.

Vediamo allora i rimedi naturali per pulire lavastoviglie.

 

Come pulire la lavastoviglie con i rimedi naturali?

Come pulire la lavastoviglie con i rimedi naturali? Facile, se devi pulire l’esterno, ti basta utilizzare un panno umido per togliere lo sporco leggero e aggiungere qualche goccia di aceto bianco, se invece ci sono delle incrostazioni dovute a residui di cibo, calcare o muffa.

Se devi pulire l’interno, invece, i rimedi naturali da utilizzare, devono essere specifici, perché devono riuscire ad eliminare i cattivi odori, la muffa, i residui di cibo.

Per cui la prima cosa che devi fare, è verificare lo stato di pulizia della tua lavastoviglie, se sono presenti delle macchie e il tipo di macchia. Perché ogni macchia, ha un suo rimedio naturale.

Seconda cosa, ricordati di pulire anche le guarnizioni ed i filtri, perché anche qui si nascondono batteri e germi.

Lava sotto l’acqua corrente e sapone, i cestelli estraibili;

Se poi trovi, delle macchie di calcare nella lavastoviglie, devi usare uno tra gli ingredienti più versatili al mondo: l’aceto! Per cui prendi un bicchiere, versaci l’aceto e riversalo interamente sul fondo della lavastoviglie. Fai fare un lavaggio completo ad altissima temperatura, così da sgrassare ed igienizzare non solo l’interno, ma anche le guarnizioni, i filtri e lo scarico. 

 

Rimedi naturali per sgrassare la lavastoviglie:

Se il tuo problema, è avere una lavastoviglie unta e appiccicosa all’interno, puoi intervenire con alcuni rimedi naturali per sgrassare la lavastoviglie.

Per prima cosa, metti al suo interno, 1 litro di aceto rosso con del succo di limone, oppure, 1 bicchiere d’acqua e bicarbonato, o ancora del succo di limone puro, e fai fare il lavaggio completo ad altissima temperatura.

Se invece vuoi un metodo efficace per igienizzarla, usa l’aceto + bicarbonato, o acqua + bicarbonato e fai fare i lavaggio.

 

La tua lavastoviglie emana cattivi odori?

Se la tua lavastoviglie emana dei cattivi odori, che ricordiamo sono causati dai residui di cibo e acqua stagna all’interno, puoi usare questi semplici rimedi naturali a base di agrumi: succo di limone, succo d’arancia. succo di limone + succo d’arancia, messi all’interno della lavastoviglie, in un bicchiere e poi lavaggio.

 

Muffa nella lavastoviglie: come eliminarla?

Togliere la muffa nella lavastoviglie, è molto importante, perché le spore potrebbero contaminare non solo le stoviglie ma anche altri ambienti della casa, diventando così pericolosa anche per chi vive con voi.

Dal momento che la muffa può essere pericolosa e cancerogena, se la noti nella lavastoviglie, devi subito eliminarla, come? Con i rimedi naturali per eliminare la muffa dalla lavastoviglie: fai un lavaggio a vuoto ogni 20 giorni, usando 1 litro di aceto.

Se le macchie di muffa sono all’esterno, prendi una spugna, imbevila di aceto e passala direttamente sulla macchia con qualche goccia di detersivo.

Se, invece, vuoi dei rimedi per prevenire la muffa, lascia lo sportello sempre aperto quando non la usi e lasciaci all’interno un bicchiere di sale grosso + bicarbonato. Ricordati poi di togliere il bicchiere, quando la metti in funzione.

COPYRIGHT RIMEDISALUTE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Le informazioni riportate negli articoli del sito RimediSalute.it non devono essere considerate sostitutive al parere medico-specialistico. Si raccomanda pertanto di consultare sempre il proprio dottore di fiducia per un attenta e precisa diagnosi dei sintomi e dei rimedi.
Ti è piaciuto questo articolo?


Lascia un commento
Contatti