Sbiancamento denti fai da te bicarbonato limone: rimedi naturali

Lo sbiancamento denti fai da te efficace con rimedi naturali come limone e bicarbonato o con strisce, mascherine e dentifrici da acquistare in farmacia

Commenti 0Stampa

Lo sbiancamento denti fai da te consiste in una serie di rimedi efficaci naturali o con prodotti specifici da acquistare in farmacia o al supermercato per rendere i denti più bianchi e più belli. 

 

Sbiancamento denti fai da te bicarbonato limone:

Per avere denti bianchi si possono utilizzare i prodotti specifici venduti in farmacia come dentifrici sbiancanti, mascherine preformate sulle quali applicare il decolorante, ci sono rimedi naturali e sane regole che aiutano nello sbiancamento dei denti.

Tra i rimedi naturali più efficaci di sbiancamento denti fai da te da fare a casa c'è sicuramente il bicarbonato di sodio che se aggiunto al sale da tavola, è molto utile a sbiancare i denti. Per la preparazione di un'applicazione servono mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio e mezzo di sale. Dopo aver miscelato i 2 prodotti, si può procedere a passare il composto come se fosse un normale dentifricio, essendo però molto salato, si può scegliere di aggiungere degli aromi o degli oli essenziali per esempio alla menta per rendere il composto più gradevole. Per evitare danneggiamenti allo smalto dei denti, si consiglia di fare 1 applicazione a settimana.

Un altro sistema per avere denti più bianchi è aggiungere sempre al bicarbonato di sodio, il succo di limone che serve a rimuovere le macchie gialle e brunastre che si formano sui denti a causa della caffeina, del fumo di tabacco o delle sigarette, bevande gassate ecc. Questo composto che ha le stesse dosi del bicarbonato e sale, quindi mezzo cucchiaino per ingrediente, essendo però molto corrosivo deve essere impiegato solo 1 volta al mese, eventualmente alternare con scorza di limone da sfregare direttamente sui denti.

 

Come sbiancare i denti con i rimedi naturali?

Rimedi naturali per sbiancare i denti: Anche la frutta e la verdura possono essere ottimi rimedi fai da te per lo sbiancamento dei denti, infatti, se mele, pere, banane e sedano o carote ma anche le foglie di salvia vengono passati direttamente sui denti o nella bocca, sono capaci di attivare insieme alla saliva un'azione purificante e antibatterica molto utile a prevenire la formazione di placca, tartaro e denti gialli mentre se si usa la scorza di arancio o limone tutti i giorni sui denti, via via le macchie brunastre vengono eliminate.

Inoltre, quando siamo furoi casa o in ufficio, se non c'è la possibilità di lavarsi i denti, è molto efficace per dei risciacqui con dell'acqua.

Infatti, bastano solo per 40 secondi di sciacqui con della semplice acqua per togliere i grandi residui di cibo e batteri che si depositano sui denti e nella bocca e avere denti più bianchi.

Altro rimedio naturale, ma sarebbe meglio chiamarlo consiglio, è quello di bere il caffè aggiungendo prima un cucchiaino di panna e nel tè un pò latte, ciò permette di preservare la brillantezza e il bianco dei denti, riducendo la possibilità della formazione di macchie e denti gialli.

A tavola invece, mangiare cavoli e broccoli favorisce la protezione dei denti contro macchie gialle, biancastre e brune, perché questi alimenti sono in grado di creare una sorta di pellicola trasparente protettiva sui denti che li difende dagli attacchi da parte degli agenti batterici esterni. Inoltre, sarebbe bene evitare sempre di bere bevande gassose zuccherate che rovinano i denti a causa degli acidi e degli zuccheri presenti che a contatto con lo smalto lo corrode irreparabilmente.

Se non si riesce a fare a meno di bere queste bevande almeno assumerle utilizzando una cannuccia per preservare lo smalto dei denti.

Con le bevande gassose ma anche quelle alcoliche, andrebbero evitati anche tabacco, sigarette e sigari perché contenendo catrame e nicotina, sono la principale causa della formazione di macchie brunastre sui denti. 

 

Sbiancamento denti fai da te efficaci da comprare in farmacia:

Lo sbiancamento denti fai da te con prodotti da comprare in farmacia, è una soluzione conveniente anche se con risultati modesti. Questo perché dentifrici, strisce o mascherine per sbiancare i denti non vanno così in profondità come avviene nello sbiancamento denti professionale con attivazione del gel con laser led o con sostanze decolaranti. Inoltre, i risultati che si possono ottenere con un ciclo di trattamento, sono al massimo di 5 tonalità più bianche rispetto alla base di partenza. Anche oer quanto riguarda la durata degli effetti sbiancanti sui denti è molto più limitata di quelli ottenibili con lo sbiancamento professionale che in genere durano dai 2 ai 3 anni mentre il fai da te con prodotti di farmacia e parafarmacia sono di 6 mesi circa. Tra i vantaggi dello sbiancamento fai da te c'è sicuramente il costo che può andare da una decina di euro per il dentifricio sbiancante a 50-60 euro per strisce e mascherine.

Dentifricio sbiancante al massimo fanno ottenere una tonalità sbiancante che va al massimo da 0,5 a 1, il prodotto va utilizzato tutti i giorni. Costo da 5 a 10 euro.

Strisce sbiancanti riescono a sbiancare i denti al massimo di 4 o 5 tonalità rispetto alla base di partenza. Le strisce vanno messe due volte al giorno per circa mezzora per un ciclo di 2 settimane. Il costo medio delle strisce è di 49-55 euro e la durata degli effetti è dai 6 ai 12 mesi.

Mascherine sbiancanti al perossido di idrogeno (massimo 6 %) consentono di raggiungere uno sbiancamento dei denti al massimo di 5 tonalità. Il prodotto va messo 2 volte al giorno per mezzora per un ciclo di 15 giorni. il costo delle mascherine è dai 50 ai 60 euro e la durata dei risultati è al massimo di 12 mesi.

Altro metodo fai da te è il trattamento sbiancante professionale che si inizia dal dentista e si prosegue a casa da soli. Questo tipo di sbiancamento denti, consente di ottenere risultati migliori fino ad un massimo di 15 tonalità e una maggiore durata fino a 24 mesi, si svolge con una doppia seduta dallo specialista, durante le quali si effettua la prima visita con l'eventuale cura di denti cariati o malati, pulizia delle arcate con l'ablazione del tartaro e della placca e presa dell'impronta delle arcate dentali. Dal calco dell'impronta, il dentista ricava delle mascherine preformate sulle quali, una volta a casa, il paziente dovrà posizionare il gel sbiancante a base di perossido di carbammide fino al 35%.

Il gel sbiancante professionale consente quindi di sbiancare i denti con risultati visibili già dalle prime applicazioni. Si ricorda che l'inosservanza delle regole e delle precauzioni d'uso del trattamento, possono far insorgere delle irritazioni, specialmente se il gel viene a contatto per lungo tempo con le gengive.

Si consiglia pertanto di prestare molta attenzione durante ogni applicazione. Il costo per lo sbiancamento denti con mascherine eseguite in laboratorio + gel è di circa 500-600 euro.

Per informazioni su: dentisti low cost a prezzi sociali, leggi il nostro articolo di approfondimento.

COPYRIGHT RIMEDISALUTE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Le informazioni riportate negli articoli del sito RimediSalute.it non devono essere considerate sostitutive al parere medico-specialistico. Si raccomanda pertanto di consultare sempre il proprio dottore di fiducia per un attenta e precisa diagnosi dei sintomi e dei rimedi.
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili

Lascia un commento
Contatti