Cosa sono le Infezioni urinarie? Cistite, uretrite e ai reni sintomi

Le infezione delle basse alte vie urinarie sono causate da virus e batteri che penetrano nella vescica e uretra, cosa sono quali sintomi rimedi e cura

Stampa

Le infezioni delle vie urinarie sono patologie molto comuni che colpiscono nella maggior parte dei casi le donne e soggetti con un abbassamento delle difese immunitarie a causa di terapie antibiotiche, diabete, tumori e farmaci chemioterapici ecc. 

 

Infezioni urinarie che cosa sono? Le cause:

Le infezioni alle vie urinarie possono essere di due tipi, 1) delle vie inferiori: uretra e vescica e 2) delle vie superiori: ureteri e reni.

A seconda poi della parte colpita, le infezioni sono contraddistinte da un nome specifico, per le infezioni delle vie inferiori abbiamo l'uretrite e la cistite mentre per le vie superiori, che sono tra l'altro quelle un po' gravi e che richiedono subito un consulto medico, sono le pielonefriti e nefriti.

Tali infezioni, sono purtroppo un tipo di infezione batterica che colpisce nella maggioranza dei casi la donna a causa, soprattutto della diversità tra i due sessi della lunghezza dell'uretra che è di circa 16-18 centimetri nell'uomo e appena 3-5 cm nella donna. Questo è infatti uno dei fattori principali per cui l'universo femminile risulta più sensibile al passaggio di germi e batteri che causano infezioni urinarie soprattutto alle basse vie.

I fattori che determinano un'infiammazione della mucosa vescicale che è quella più diffusa, sono i batteri e funghi come la candida albicans, che penetrando nella vie urinarie risalgono fino alla vescica e all'uretra, scatenando quindi infezioni alle basse vie urinarie. In generale, le donne più colpite sono le adolescenti e le giovani donne a causa dell'intensa attività sessuale, rapporti non protetti, uso di contraccettivi come il diaframma o spermicidi mentre negli uomini questo tipo di infezioni sono legate ad un fattore più fisiologico, ossia al restringimento del canale uretrale o per problemi alla prostata, calcoli alla vescica o come conseguenza di una MTS, malattia a trasmissione sessuale.

 

Quali sono i sintomi di un'infezione delle basse o alte vie urinarie?

I sintomi comuni di un'infezione delle basse vie urinarie sono:

Urine maleodoranti e molto torbide.

Frequente stimolo alla minzione.

Difficoltà a trattenere l'urina ma anche dolore durante la minzione.

Senso di pesantezza e di malessere generale.

Dolore pelvico e lombare.

Presenza di sangue nelle urine cd. cistite emorragica.

Febbre.

I sintomi infezione ai reni quindi alle alte vie sono:

Dolore acuto e molto forte sul fianco che può aumentare di intensità durante la minzione.

Febbre sopra i 38° gradi.

Brividi, nausea, vomito o diarrea.

Inoltre, se l'infezione viene sottovalutata e non diagnosticata subito, sono possibili delle conseguenze ad alto rischio, che per fortuna non sono molto frequenti, che possono dare origine a complicazioni gravi specialmente se la persone è già affetta da diabete, da un abbassamento del sistema immunitario o se è anziana. Due di queste complicazioni, sono la pielonefrite, ossia, l'infezione delle alte vie urinarie e cioè dei reni che se non viene trattata e curata in tempo, può provocare seri danni anche permanenti ai reni, fino a compromettere del tutto le funzioni renali arrivando alla dialisi, e la setticemia che si insorge quando i batteri che hanno causato l'infezione delle vie urinarie, passano nel sangue e si diffondono in tutto il corp, questa condizione se non viene presa in tempo può portare alla morte del paziente.

 

Chi sono le persone più a rischio infezione delle vie urinarie?

Le persone che sono maggiormente a rischio infezione dalle vie urinarie, sono:

Donne in gravidanza.

Anziani, soprattuto se assumono determinati farmaci, terapie o soffrono di un abbassamento delle difese immunitarie.

Persone che soffrono di diabete di tipo 1 e 2.

Chi soffre di calcoli ai reni o alla vescica.

Persone che hanno un'ostruzione dell'uretra.

Chi ha un sistema immunitario molto provato a causa di malattie immunodepresse dovute a infezioni, HIV.

Chi assume farmaci chemioterapici o antibiotici.

Persone con catetere alla vescica, circa il 40% delle persone ricoverate in ospedale soffrono di infezioni delle vie urinarie.

 

Urinocultura, cura e rimedi contro infezione urinaria:

Diagnosi infezioni urinarie: Per eseguire un'accurata diagnosi di una infezione delle alte e basse vie urinarie, è necessario il consulto medico. Il dottore infatti sentiti i sintomi di fastidio durante la minzione, stimolo frequente bruciore, potrebbe essere già in grado di dire che i sintomi riferiti sono riconducibili ad una cistite. Per essere sicuri al 100% che si tratti di un'infezione delle basse vie urinarie ed escludere altre patologie più gravi, prescrive al paziente specifici esami di laboratorio che sono:

  • esame delle urine per verificare la presenza quantità dei globuli bianchi, rossi, batteri e nitriti.

  • Urinocoltura: è un esame che consente di identificare il germe responsabile dell’infezione.

  • Antiobragramma: una volta individuato il battere si passa ad individuare l'antibiotico in grado di annientare il battere.

  • In caso di cistite recidiva, emorragica o di infezione ai reni sospette, è invece indicata l’ecografia delle vie urinarie e in caso di calcoli alla vescica il medico sottoporrà il paziente ad una cistoscopia che è un esame che permette di verificare se vi siano patologie stenosanti delle vie urinarie.

Cura infezione urinaria: La terapia più adatta a curare un'infezione delle vie urinarie è l'impiego di antibiotici da assumere solo ed esclusivamente dietro prescrizione medica, per il dolore invece può essere prescritto un antidolorifico.

Rimedi naturali infezione urinaria e prevenzione: per prevenire ad evitare le infezioni delle vie urinarie, è importante seguire delle semplici regole di vita che sono: 

Accurata igiene intima: lavarsi e asciugarsi bene dopo essere andati al bagno e per le donne farsi il bidet passando la mano unidirenzionalmente dal davanti al dietro.

Mai trattenere l'urina, svuotare la vescica appena si sente la necessità.

Mangiare frutta e verdura fresche, fibre e cereali per evitare episodi di stitichezza e andare al bagno regolarmente.

Assumere succo di mirtillo: in quanto diversi studi hanno appurato che è in grado di prevenire le infezioni delle vie urinarie.

COPYRIGHT RIMEDISALUTE.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Le informazioni riportate negli articoli del sito RimediSalute.it non devono essere considerate sostitutive al parere medico-specialistico. Si raccomanda pertanto di consultare sempre il proprio dottore di fiducia per un attenta e precisa diagnosi dei sintomi e dei rimedi.
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili

Informativa

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Puoi negare o modificare le tue preferenze sui cookie in qualsiasi momento sulla nostra Cookie Policy. Se vuoi saperne di più su come gestiamo la tua privacy consulta la nostra Privacy Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso di tutti i cookies.